Taekwondo - OrvashaCien

Vai ai contenuti

Taekwondo

Cos’è il Taekwondo?
  • TAE: calci
  • KWON: pugni
  • DO: arte
Il taekwondo è l'arte marziale coreana dei calci e pugni in volo, la sua storia risale a circa 2000 anni fa, quando gli antichi guerrieri Hwarang usavano le loro tecniche per proteggere il loro paese.
Oggi il taekwondo è  riconosciuto anche come sport da combattimento ed è presente alle olimpiadi ed il più diffuso e praticato tra le varie altri marziali al mondo.
Quest'Arte Marziale coreana e disciplina olimpica basata su calci e pugni al volo non è soltanto un metodo di autodifesa, ma anche uno stile di vita volto alla conoscenza del proprio io.
L'approccio al Taekwondo è diretto e semplice, la sua vera forza deriva dalla sua apparente semplicità i suoi movimenti, sono fluidi, senza bruschi arresti, si susseguono in un' armonia di tecniche che nascono l'una dalla fine dell'altra.
Principi dei movimenti
  • Ogni movimento ha come obiettivo il produrre la massima potenza
  • Il metodo di insegnamento è volto all’apprendimento di tutti, giovani e anziani, donne e uomini.
  • Il metodo di respirazione viene insegnato  al fine di aumentare la velocità di ogni movimento riducendo la fatica.
  • Deve essere possibile attaccare qualsiasi punto del corpo e deve essere possibile difendersi da tutti gli attacchi.
  • Ogni movimento deve essere armonioso e ritmico in modo che il Taekwondo sia esteticamente bello. Questi principi fanno del Taekwondo un'arte marziale, un'arte estetica, una scienza e uno sport.
  • Bisogna considerare specialmente la promozione della salute e la prevenzione delle lesioni.

Accrescere nell'uomo la saggezza, far nascere e sviluppare nel suo animo la dignità, la consapevolezza delle proprie capacità fisiche e morali, allontanandolo da qualsiasi atto di violenza e di ingiustizia, questo è il fine supremo del TaeKwondo"
Gen. Choi Hong Hi

2018 © Orvasha Cien - All Rights Reserved
Created by Enza Saccotelli
Torna ai contenuti